domenica 26 ottobre 2008

CHE FINE HA FATTO IL CUORE CASP?

LAMENSE 82 - CASP 1 0

CASP: Rosati, Peroni, Nespeca, Buffone,Falcioni,Capriotti, Grilli, D'Angelo S., D'Angelo R., Sulymany, Capocasa. (Michele,Seghetti,Tempera)

CASTEL DI LAMA. Esce sconfitta dal comunale dei Piattoni la CASP guidata da mister Giovanni Seghetti, contro una Lamense che con furbizia ed esperienza riesce a raccogliere molto di più di quanto avesse seminato.
Partita priva di ricche emozioni, giocata per lunghi tratti con difficoltà tattica da entrambe le squadre, con gli ospiti a cercare la rete e il guizzo offensivo, e i padroni di casa che mantengono i ritmi blandi, sfruttando soprattutto i calci piazzati.
I minuti passano e si va sullo zero a zero negli spogliatoi, ma nella ripresa la storia non cambia, la CASP non cambia!
e come già accaduto nella prima gara di campionato, nel finale arriva la beffa con il gol dei padroni di casa su un colpo di testa da calcio d'angolo. la CASP tenta di reagire colpendo anche un palo con Sulymany e una traversa nel finale con Seghetti.
Pianto amaro.

quello che più ha lasciato perplessi nella squadra degli uomini di Seghetti è senza dubbio stata la mancanza di determinazione e di cattiveria agonistica. una squadra spenta, a tratti imbarazzante che non ha saputo ne prendere in mano la gara(contro un avversario più che modesto), ne gestire le palle offensive avute a disposizione. è evidente la carenza di peso nel reparto avanzato, ancora a secco di gol, e mai realmente pericoloso. i ragazzi sono apparsi spaesati e poco convinti delle potenzialità e delle possibilità sia personali che del colletivo. la CASP nin ha mai fatto della propria forza le abilità tecniche e la compatezza di gioco ma il CUORE CASP, la determinazione e la volgia di vincere e dimostrare di saper lottare, tutte capacità che sono assolutamente mancate nell'ultimo match.
seguendo questa strada i risultati non arriveranno di certo, soltanto rialzandosi e lottando insieme si potrà migliorare.
da considerare anche l'amaro verdetto delle urne del calendario che ha riservato in un momento così delicato per la squadra le prossime due partite di elevata difficlotà con il Corropoli United e con il Martinsicuro di Di Fabio (ex serie B con la Samb).

CASP RIALZATI!


Aggiungi immagine

sabato 25 ottobre 2008

lunedì 20 ottobre 2008

LA VERITA' E' NEL MEZZO...

Fu un antico detto ad insegnarmi che per giudicare un uomo bisogna considerare il valore delle sue azioni..e delle proprie intenzioni oso aggiungere! Tutti voi blogger, conoscete perfettamente l' andamento dei fatti relativi alla questione "Mille Note".

Come poter dimenticare i giorni trascorsi insieme a lavorare e sudare trascinati dalla stessa anima, dallo stesso desiderio di creare qualcosa di unico e memorabile, creare il nido della nostra amicizia, delle nostre serare, della nostra voglia di stare insieme...e in quel frangente di spensierata confusione ed ingenuo trambusto, che, ormai 2 mesi orsono, scomparve il famigerato "mille note" giallo di Mrella.

Conosciamo tutti il caos che fu, le accuse che vennero fatte, ad innocenti e non innocenti; conosciamo i volti di coloro che misero la faccia dinanzi alla questione, il cuore e l'impegno per risolvere il problema di un grande amico come Roberto.
Purtroppo però, tutti hanno dovuto gettare la spugna dinanzi all'evidente e irreversibile perdita di quest'insieme di note e parole così ricco di emozioni e ricordi. e per me, come per tutti, fu come perdere un pezzo dei NOSTRI ricordi, come perdere qualcosa di noi stessi.

ma proprio ieri, quando ormai le nostre speranze erano vane, quando ormai tutti si erano rassegnati alla cruda realtà della perdita, proprio in quel momento il "Mille Note" ha deciso di tornare in vita con tutta la sua potenzialità di tirar fuori la testa dal guscio. é stato ritrovato.

e no caro mrella, non c'è stato alcuno complotto verso di te (anche se sarebbe stato giustificato, vedi GTF n.d.r)...stavolta purtroppo è soltanto stato un errore umano. un errore INVOLONTARIO, del sottoscritto ( o forse del fratello del sottoscritto)...che avevano evidentemente portato a casa il relitto, forse per proteggerlo da mani indiscrete, forse per custodirlo, ma di certo NON PER FARNE PERDERE LE TRACCE. ci metto la faccia signori, dinanzi a tutti.

ma come in una buona storia a lieto fine il "mille note" è dovuto uscir fuorni perchè casa Nespeca nasconde ma NON RUBA, perchè l'intenzionalità dell'accaduto è assolutamente inesistente, perchè le accuse che qualcuno, preso dall'entusiasmo, potrebbe ora rivolgere al sottoscritto sarebbero assolutamente infondate.
signori, se il mio fosse stato un furto ora non sarei qui a racconatere a tutti la mia versione dei fatti, ma sarei a cantare le canzoni del "Mille Note" e magari a ridere di voi.

Accetto le accuse di essere stato sbadato, di non aver saputo cercare in modo approfondito, di non aver rimembrato di aver prelevato dalla sede il libro (sempre che sia stato io il responsabile di tale gesto, oso infatti ricordarvi che in questa casa siamo in 2 ad evre le chiavi), ma amici della sede non posso accettare le accuse di un azione pre-ponderata, perlopiù considerando il fatto che ne avrebbe pagato le conseguenze un grande amico come Mrella.

Voglio infine spendere alcune parole per scusarmi con tutti colori i quali sono stati ingiustamente accusati, come me tralaltro, per qualcosa che non hanno mai fatto, per una colpa che non hanno mai avuto..penso agli Spreca, a Babbetto, a Chabal, a Ndò, a Popi che fu accusato di averlo mangiato...ragazzi, amici miei, sono con voi, spero solo che voi siate con me.

Amareggiato, ma in piena onestà.

Stefano Nespeca

venerdì 17 ottobre 2008

mercoledì 15 ottobre 2008

HALLOWEEN...ROMA...



Ci risiamo. Dopo la fantastica nottata del 31 ottobre 2007, quando la spedizione del borgo si ritrovò a vagare dispersa per le strade di Roma sotto un nubifragio e in preda a una colossale sbornia, riproponiamo anche per il prossimo Halloween la GITARELLA A ROMA.
Di cosa si tratta?
Bene, una volta arrivati nella Città Eterna e lasciati i bagagli dal Falco, si partirà per un'escursione presso i luoghi storici delle toppe romane. Quartieri come San Lorenzo, Pigneto e Trastevere aspettano solo noi.
Cena a pochi euro in qualche bettola e dopocena a zonzo per i localini.

Chiamiamo dunque a raccolta gli elementi dell'Ennado: PUPO, CHABAL, BABBETTO, LINCE, SPRECA, SWARTZ, SANDARIELL, MRELLA... ecc. ecc. ecc.


C'è posto per tutti!

lunedì 13 ottobre 2008

CASP..PRENDIAMOCI PER....MANO!

TORTORETO-CASP 1 0

CASP: Rosati, Peroni, Buffone (K), Nespeca, Falcioni (Claudio), D'Angelo R.(Michele), Capriotti (Seghetti), Grilli, Ghendi, Phatos, Jo.
TORTORETO: Zingarelli, Zingarone, Borseggiatore, Ladro d'auto, Furto con Scacco...

TORTORETO ALTO.
Calda giornata autunnale al comunale di Tortoreto Alto, dove i padroni di casa, reduci dalla vittoria dello scorso campionato provinciale Endas Abbruzzo, affrontano in casa l'esordiente CASP.Le due squadre partono lentamente, è il Tortoreto a portare avanti le redini del gioco con un lento fraseggio in fase difensiva, con una CASP che si difende ordinatamente nonostante le assenze, gli acciacchi e i cali improvvisi di forma, pressione, lucidità e senso dell'orientamento. La diga a centrocampo schierata dal mister Seghetti regge bene in un primo tempo nel quale gli i padroni di casa si rendono pericolosi nei calci piazzati e nel quale gli opsiti rispondono con alcuni acuti degli uomini più in forma. I primi 40' sfuggono via senza eccessive emozioni.
Nella seconda frazione di gara le squadre tornano in campo con le medesime formazioni, e la situazione non cambia, con la solita CASP che col passare dei minuti crede fermamente di poter mantenere il rsultato e magari di fare il colpaccio...
alla mezzora Seghetti aggiusta la squadra inserendo nell'ordine Michele per un generosissimo Mrella, sempre presente anche se non in piena forma, Seghetti, per un grintoso e pronto Capriotti (Papitt ndr), e un tale Claudio per Brizio, ormai terzino ufficiale CASP di ieri oggi e domani.
La squadra, anche se a fatica riesce a mantenere il risultato, fino all '85'. Qui accade il fattaccio. Palla che rimbalza in area, Nespeca indisturbato si appresta a spazzare (scuola Tomassetti ndr), ma ,causa un maledetto rimbalzo, la palla gli finisce contro e l'arbitro fischia un dubbiossissimo calcio di rigore per un presunto fallo di mano. La squadra perde la testa e i nervi, risultano vani i tentativi degli ultimi minuti e le proteste degli uomini di Seghetti.
Da segnalare comunque l'ottima prova dei ragazzi, che, più che col cuore che con le ganbe, hanno dato il massimo. Ottima prestazione anche di Rosati, finalmente attento e presente.

Ci sono le basi, come sempre, per disputare una stagione molto dignitosa accompagnata sempre dall'orgoglio e dalla voglia di calcio che ci spinge a lottare sabato dopo sabato. é solo una sfortunata battuta d'arresto, con voglia, grinta e allenamento questa squadra potrà crescere ancora molto.
Lo stesso Seghetti, se pur dispiaciuto per il risultato ha voluto dichiarare dinanzi ai nostri microfono: <<Perdere in questa maniera a pochi minuti dalla fine fa senza dubbio male, ma i ragazzi hanno dato il massimo nonostante gli allenamenti insieme non siano stati così numerosi. Raccogliamo solo il meglio da questa partita e ne faremo tesoro per il futuro. Non voglio parlare dell'arbitraggio, queste cose le lascio a voi giornalisti, anche se ce ne sarebbe da dire...ho parlato ai ragazzi e ho detto loro di pensare già a sabato prossimo quando all'esordio in casa affronteremo l'Alba Adriatica>>..quello di Seghetti è quindi un "dico non dico", ma le parole lasciano il tempo che trovano..mentre questa CASP ha ancora molto da dimostrare.

giovedì 9 ottobre 2008

..E SABATO SERA..???



Cari SEDISTI , sabato sera ci sarà la partita tra Italia e Bulgaria valida per le qualificazioni ai mondiali 2012 in SudAfrica...

...prendiamo la scusa per una CENETTA?????

proponete va!

lunedì 6 ottobre 2008

ALCOOLISTI ANONIMI...NON TEMERE DI APRIR BOCCA


E' PERIODO DI ISCRIZIONI!
se anche tu sei di Borgo Miriam, se anche tu bevi tanto più di una volta alla settimana, se anche tu hai le chiavi della sede, se anche per te la domenica è SEMPRE un giorno di tortura, se anche i tuoi postumi durano più di 30 ore, se anche le tue bistecche sono sempre ben bagnate da vino rosso...non aver paura entra a far parte della nostra compagnia!!!
A.A. ALCOOLISTI ANONIMI
E SAI COSA BEVI!

mercoledì 1 ottobre 2008

IL VERO MOTIVO DEGLI SPRECA ALLE TERME.....


IN AVANSCOPERTA PER LA PTONA....